La Civit ha approvato oggi in via definitiva il Piano Nazionale Anticorruzione: per ora è online solo la delibera

11/09/2013 - in corruzione

commenti

La notizia è freschissima: la Civit – Autorità Nazionale Anticorruzione – ha approvato oggi in via definitiva il Piano Nazionale Anticorruzione (PNA).

“Il Piano permette di disporre di un quadro unitario e strategico di programmazione delle attività per prevenire e contrastare la corruzione nel settore pubblico e crea le premesse perché le amministrazioni possano redigere i loro piani triennali per la prevenzione della corruzione e, di conseguenza, predisporre gli strumenti previsti dalla legge 190″, si legge nella comunicazione ufficiale della Commissione Indipendente a cui il Presidente del Consiglio Enrico Letta ha attribuito l’ incarico di monitorare, contrastare e prevenire questo grave fenomeno, divenuto sistemico nel nostro Paese.

Continua la Civit: “L’approvazione definitiva del Piano rappresenta, quindi, un passo importante perché si possa dare attuazione alle politiche di prevenzione e anche per consentire all’Autorità Nazionale Anticorruzione di esercitare le proprie attività di vigilanza.”

La Civit non manca di segnalare al Ministro l’esigenza di prevedere, in fase di aggiornamento nel 2014, integrazioni e migliorie, quali – si legge -  “l’affinamento degli indicatori per la misurazione dell’efficacia di politiche e strumenti di prevenzione della corruzione, la definizione dei contenuti minimi dei piani di formazione in tema di anticorruzione e dei criteri in base ai quali viene articolata l’offerta formativa pubblica in tema di anticorruzione, la definizione degli aspetti organizzativi della funzione di coordinamento nelle diverse categorie di amministrazioni, l’articolazione delle politiche di prevenzione differenziate per settore, l’introduzione di iniziative nazionali di prevenzione a carattere trasversale, l’individuazione di buone pratiche, nonché la previsione e il coordinamento di iniziative per la diffusione del Piano e della cultura della legalità per migliorare l’efficacia delle politiche di prevenzione.” Delibera n.72/2013

Prendiamo atto del passo fatto e confidiamo nella traduzione di questo Piano in un’efficiente azione di vigilanza, declinata su tutto il territorio con piani locali. Che la lotta alla corruzione debba essere una priorità per il Paese è confermato da autorevoli pareri interni e esterni alle Istituzioni. La Civit ha davanti a sè una missione davvero cruciale per il futuro del nostro Paese. Tutti noi cittadini abbiamo il dovere di fare la nostra parte esercitando alcuni diritti fondamentali: conoscere, monitorare e accedere alle informazioni pubbliche.

In attesa di poter leggere il Piano completo (online c’è solo la delibera) invitiamo tutti a unirsi alla campagna:

“Solo senza corruzione Riparte il futuro”, sottoscrivi la petizione >>