Elezioni
Europee 2014

Andrea Zanoni

Pd - Partito democratico
candidato trasparente

Candidato trasparente

Alle elezioni europee 2014 il candidato ha reso trasparente la sua candidatura pubblicando/dichiarando:

  1. Curriculum vitae disponibile all'indirizzo: www.andreazanoni.it/it/chi-sono/
  2. Situazione reddituale:
    REDDITI DA LAVORO (lordi in euro) 70.000,00
    Stipendio ufficiale deputati al Parlamento europeo
    PATRIMONIO
    1 abitazione nel trevigiano con circa un ettaro di terreno.
    1 auto del 2003 Peugeot Ranch

    ATTIVITÀ FINANZIARIE (in euro) 0
  3. Dichiarazione rispetto a potenziali conflitti di interesse:
    Nessuno
  4. Dichiarazione rispetto a procedimenti giudiziari passati in giudicato o in corso:
    Nessuno

Impegno

Il candidato s’impegna a costituire l’intergruppo europeo contro la criminalità organizzata e la corruzione e a promuovere attraverso di esso gli impegni di Riparte il futuro.

Dichiarazione personale

Lotta alla corruzione e trasparenza sono due obblighi morali di chi fa politica. In Europa mi sono impegnato per contrastare le organizzazioni criminali transnazionali - come le ecomafie e i trafficanti di fauna selvatica - perché queste attività criminali non hanno confini nazionali. Le ecomafie, in particolare, costituiscono una grave minaccia alla nostra società e alla salute pubblica che richiede una risposta forte ed europea.

Biografia

Nato a Treviso il 26 agosto 1965, candidato nel 2009 da indipendente al Parlamento europeo del quale fa parte dal settembre 2011. Ha aderito al Partito Democratico nel 2013. Attualmente è membro della Delegazione italiana del PD all'interno del Gruppo dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo e conseguentemente membro del Partito Socialista Europeo. Al Parlamento europeo è membro della commissione ENVI (Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare), della commissione EMPL (Occupazione e affari sociali), ed è vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali. E' presidente della LAC - Lega per l’Abolizione della Caccia del Veneto e dell’associazione ambientalista Paeseambiente.