Elezioni
Europee 2014

Enrico Musso

Scelta Europea
candidato trasparente

Candidato trasparente

Alle elezioni europee 2014 il candidato ha reso trasparente la sua candidatura pubblicando/dichiarando:

  1. Curriculum vitae (scarica)
  2. Situazione reddituale:
    REDDITI DA LAVORO (lordi in euro) 99.255,00
    www.comune.genova.it/sites/default/files/amm-trasp/consiglio-comunale/a1-enrico-musso.pdf
    PATRIMONIO
    www.comune.genova.it/sites/default/files/amm-trasp/consiglio-comunale/a1-enrico-musso.pdf
    ATTIVITÀ FINANZIARIE (in euro) -
  3. Il candidato dichiara di non avere potenziali conflitti di interesse
  4. Il candidato dichiara di non avere procedimenti giudiziari passati in giudicato o in corso

Impegno

Il candidato s’impegna a costituire l’intergruppo europeo contro la criminalità organizzata e la corruzione e a promuovere attraverso di esso gli impegni di Riparte il futuro.

Dichiarazione personale

Onestà e competenza dovrebbero essere tratti irrinunciabili di ogni candidatura. Spesso, purtroppo, non è stato così. La mia adesione ai valori di RIPARTE IL FUTURO è convinta e incondizionata. Da sempre.

Biografia

È nato a Genova, dove vive, il 14 febbraio 1962. Laureato in Economia nel 1984, nel 1985/86 svolge il servizio di leva nei Carabinieri e dal 1987 al 1990 è professore a contratto nell’università di Genova. Dal 1990 al 1992 è Visiting Scholar all’università di Cambridge, e nel 1992 vince il concorso da professore associato in Politica Economica nell’università italiana. Dal 2000 è professore ordinario di Economia Applicata nell’università di Genova, dove insegna economia dei trasporti, economia del territorio, economia dell’industria culturale. È stato titolare di corsi in varie università italiane e straniere (Roma La Sapienza, Cambridge, Nizza, Anversa), e ha tenuto conferenze e lezioni in una trentina di paesi. Dirige il Centro italiano di eccellenza sulla logistica integrata, costituito da oltre 40 studiosi di diverse discipline (economia, diritto, ingegneria) sulle tematiche logistiche e trasportistiche. È editor-in-chief dell’International Journal of Transport Economics e co-editor di altre riviste scientifiche internazionali, autore di circa 150 fra volumi e pubblicazioni internazionali, scritte o tradotte in una decina di lingue, è uno dei massimi studiosi mondiali in materia di economia portuale e marittima ed economia dei trasporti. Tra i suoi volumi: Economia della mobilità urbana (UTET, 1999), La città logistica (Il Mulino, 2007) e Ports and regional economies (McGraw & Hill, 2008). È stato presidente della Società Italiana di Economia dei Trasporti e co-presidente mondiale degli studiosi di porti e trasporti marittimi nell’ambito della World Conference on Transport Research Society. Ha diretto master universitari e un dottorato di ricerca sui temi delle politiche urbane e dei trasporti, e un centro di ricerca internazionale sulle politiche urbane. Ha svolto incarichi di ricerca e di consulenza per aziende e istituzioni italiane e straniere. È stato responsabile di programmi di ricerca nazionali e internazionali, tra gli altri, per il Ministero della Ricerca, la Commissione Europea, l’Inter-American Development Bank, e ha coordinato missioni didattiche o scientifiche in diversi paesi. Collabora con quotidiani e riviste con articoli di economia e di politica economica e territoriale. Nel 2012, con una propria lista civica, si è candidato alla carica di sindaco di Genova, giungendo al turno di ballottaggio. In precedenza era stato candidato al Senato come indipendente nella lista del Pdl. È stato senatore dal 2008 al 2013. Lasciato il gruppo del Pdl nel 2010, è stato l’unico senatore del Partito Liberale Italiano nel corso della XVI Legislatura. È stato membro della 8a Commissione permanente (Lavori pubblici e comunicazioni) e della 10a Commissione permanente (Industria, Commercio, Turismo) e della Commissione Antimafia. Dal 1990 al 1993 era anche stato consigliere comunale di Genova con il Partito Liberale Italiano. Appassionato di musica, suona l’organo e si è interessato in particolare alla musica barocca. Ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero, e ha inciso un disco. È un fan della mobilità sostenibile, e si sposta in città con una bicicletta elettrica. Ama il cinema e la lettura. Parla inglese, francese, spagnolo. Ha praticato la pallacanestro e il karate, e oggi si dedica al running. Nel 2009 ha pubblicato un romanzo dal titolo Amaurosi (Il Molo, Viareggio).