Elezioni
Europee 2014

Rosella Castellano

Scelta Europea
candidato trasparente

Candidato trasparente

Alle elezioni europee 2014 la candidata ha reso trasparente la sua candidatura pubblicando/dichiarando:

  1. Curriculum vitae (scarica)
  2. Situazione reddituale:
    REDDITI DA LAVORO (lordi in euro) 74.000,00
    Sono un docente universitario e durante la mia attività ho sempre collaborato con LIBERA
    PATRIMONIO
    Appartamento di proprietà in una zona periferica (residenziale) Roma.
    Garage in una zona periferica (residenziale) Roma.
    Volkswagen golf immatricolata nel 2009.

    ATTIVITÀ FINANZIARIE (in euro) 50.000,00 circa
  3. Dichiarazione rispetto a potenziali conflitti di interesse:
    Non vedo possibilità di conflitto di interessi. Da docente universitario evito, in tutti i modi, di portare la mia attività politica in università.
  4. Dichiarazione rispetto a procedimenti giudiziari passati in giudicato o in corso:
    Nulla

Impegno

La candidata s’impegna a costituire l’intergruppo europeo contro la criminalità organizzata e la corruzione e a promuovere attraverso di esso gli impegni di Riparte il futuro.

Dichiarazione personale

Perché voglio stare in Europa, con l'Euro ma senza l'#ottusa-austerità che minaccia la sopravvivenza del progetto europeo. Mi candido per contribuire alla costruzione degli Stati Uniti d'Europa. Mi batterò affinché l’Autorità Anti Corruzione europea sia dotata di poteri di ispezione e sanzione a livello centrale ma anche sugli atti delle Amministrazioni pubbliche degli Stati membri, rafforzando – tra l’altro – la protezione per i testimoni di atti di corruzione. Tutto questo perché la corruzione, oltre ad essere un grave reato, ha effetti devastanti nei rapporti tra le imprese, incide negativamente sulla creazione di posti di lavoro e mette a repentaglio la stabilità dell’Unione, in quanto crea tensioni fra gli Stati.

Biografia

Sono nata a Catania da genitori lucani, successivamente mi sono trasferita a Roma per esigenze di famiglia. Insegno Finanza Matematica all’Università di Macerata, vivo ad Aosta con mio marito ed ho incarichi di docenza anche a Roma. Viaggiando costantemente ho avuto la possibilità di conoscere realtà diverse e arricchire la mia esperienza umana e professionale. La ricerca ed i giovani sono alla base del mio lavoro, l’Europa il mio ufficio. L’Europa, grande sogno e delusione: l’enorme macchina burocratica, l’ottusa austerità e assurdi egoismi stanno inaridendo il grande progetto degli Stati Uniti d’Europa. Gli europei esistono, la solidarietà tra i popoli -dopo secoli di guerre - è patrimonio dei giovani. Il mio desiderio è mettere a disposizione la mia esperienza, per rendere l’Europa più nostra. Per questo, due anni fa, ho deciso di impegnarmi politicamente aderendo all’Associazione dei Viaggiatori in Movimento, di cui sono l’attuale presidente.