Il calore innato

Il caso delle valvole cardiache difettose impiantate nei primi anni 2000 presso le Molinette di Torino ha avuto implicazioni e conseguenze grottesche: è di appena un anno fa la notizia per cui, nonostante la corruzione confessata dal chirurgo Di Summa, la causa civile intentata da vittime come Michele Scaparone contro lui e l'ospedale ha avuto esito infausto. Sarà anzi Scaparone a dover risarcire medico e struttura delle spese processuali sostenute. Il bene comune messo a repentaglio è il diritto alla salute, ovvero la vita stessa.

Scopri con l'autrice Domitilla Pirro tutti i retroscena del racconto "Il calore innato" che sarà pubblicato in primavera -->

l'autore

domitilla-pirro
Domitilla Pirro

28 anni, Roma

bio

Domitilla Pirro ha 28 anni e crede che le parole portino fortuna. Laureata suo malgrado in Giurisprudenza, è iscritta all\'O.d.G. di Roma come giornalista pubblicista: segue regolarmente le Mostre del Cinema di Roma, Venezia e Torino, in occasione delle quali realizza articoli e videorecensioni per testate cartacee e online. Col racconto Sote\' vince la V edizione nazionale del concorso letterario 8x8. Aggiudicatasi una borsa di studio per il terzo anno alla Scuola Holden di Torino, che ha frequentato nel Biennio 2011-2013, ha l\'occasione di lavorare al suo primo romanzo seguita da Marcello Fois, suo insegnante durante il Biennio. Presso la Holden attualmente lavora come Assistente alla Didattica.

12 MAR

L’unico luogo più orrido di un corridoio d’ospedale è il pianerottolo di un tribunale

Ce l’ho fatta. Dico davvero: ce l’ho fatta! E ne ho le prove (vedi foto).
La laurea in Legge è un traguardo accidentale raggiunto mio malgrado tre anni fa: di giurisprudenza mi sono rimasti l’ansia, la parlantina, un vago senso di colpa.

Così, quando il dottor Paolo Toso mi ha suggerito di depositare presso la segreteria a Palazzo di Giustizia l’istanza per la visione degli atti del processo Di Summa, su cui scriverò il mio racconto per l’antologia di Riparte il futuro, ho dovuto vincere le mie resistenze da ex giurista-per-caso e fare i conti con l’imponenza in vetro&mattoni su Corso Vittorio Emanuele II, 130 a Torino.

Affrontato il labirinto post metal detector, fatta debita anticamera e constatato che l’unico luogo più orrido di un corridoio d’ospedale è, dico davvero, il pianerottolo di un tribunale, ho depositato l’istanza e ottenuto una prima bella infornata di documenti in visione. Quante e quali vittime ha accumulato il caso delle valvole cardiache difettose impiantate a Le Molinette? E da che lato del banco si sono messe a sedere, in aula?
Stay tuned.

SEGUI TUTTE LE PUNTATE DELLA STORIA “IL CALORE INNATO” DI DOMITILLA PIRRO >>

Storiedicorruzione_Domitilla_Post4

condividi