Mario Monti risponde a Gad Lerner: “lei sottoscrive i 5 impegni di Riparte il futuro?” (Zeta La7)

Venerdì prossimo don Luigi Ciotti si siederà sulla poltroncina rossa di Zeta, la nuova trasmissione di La 7 condotta da Gad Lerner.
Nell’anticipare la presenza, Lerner chiede a Mario Monti, ospite della prima puntata del programma, se è disposto ad aderire ai 5 punti della petizione Riparte il futuro:

“Presidente, non so se è informato che nei giorni scorsi don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e del movimento Libera, ha promosso una petizione che ha già superato le 48.000 adesioni. Questa si rivolge a tutti i candidati alle elezioni politiche del mese prossimo sul tema della corruzione. È molto semplice quello che si chiede a chi è in campagna elettorale – lei è senatore a vita ma avrebbe un significato che sottoscrivesse. Si chiede di impegnarsi affiché sia rinforzata la norma sullo scambio elettorale politico-mafioso, di pubblicare il proprio curriculum vitae, la propria situazione giudiziaria, la propria condizione reddituale e partimoniale e di dichiarare eventuali conflitti d’interesse personali e mediati. Lei sottoscriverebbe? È disposto a pubblicare questi dati che la riguardano?”

Ecco la risposta di Mario Monti: “Non lo sottoscrivo perché l’ho già fatto…”

Gad Lerner conclude: “faremo questa verifica di quanti candidati effettivamente adempiranno questo tipo di procedure”.

Sperando che il Presidente Mario Monti – evidentemente in linea con le richieste di Riparte il futuro – aderisca e inviti ad aderire tutti i candidati di Scelta Civica che non hanno ancora pubblicato le informazioni richieste, aspettiamo l’appuntamento con Zeta di venerdì prossimo.