Palermo: scoperto giro di corruzione nello smaltimento dei rifiuti

18/07/2014 - in corruzione

commenti

rifiutiLa polizia di Palermo ha arrestato per corruzione un funzionario pubblico e quattro imprenditori accusati a vario titolo di corruzione nell’ambito dei procedimenti amministrativi per il rilascio o il rinnovo di autorizzazioni in materia di smaltimento dei rifiuti. Si tratta dell’ultimo atto di un’indagine iniziata nel 2011 alla quale ha partecipato anche la polizia di Agrigento. Grazie all’articolata stratificazione normativa e al complesso apparato burocratico, il funzionario corrotto riusciva ad agevolare gli imprenditori “amici” preservandoli dall’ordinaria attività di controllo e monitoraggio circa la gestione delle discariche e dello smaltimento di rifiuti, consentendo loro di uscire indenni da tutti i controlli previsti, nonostante l’assenza dei requisiti richiesti.

Secondo il Rapporto ecomafia 2014 di Legambiente sono in aumento i reati nel ciclo dei rifiuti, passando nel 2013 da 5.025 a 5.744, +14,3%, con 6.971 denunce (+15,9%) e 90 arresti (+3,4%). Salgono anche i sequestri: 2.318, +3,9%.

Cosa ne pensi? Cosa succede sul tuo territorio? Dillo nei commenti.