Petizione: stop al vitalizio agli ex parlamentari condannati per mafia e corruzione

stopvitalizi-3

Un condannato per mafia che guadagna più di 4mila euro al mese dallo Stato. Per tutta la vita. Sembra uno scherzo ma è quello che succede davvero nel nostro Paese.

Basta una semplice modifica dei Regolamenti del Senato e della Camera per cancellare una vergogna: il pagamento dei vitalizi a senatori e deputati condannati in via definitiva per gravi reati come mafia, corruzione, truffe con fondi pubblici e frodi fiscali.

Più di mezzo milione di cittadini chiedono da tempo a gran voce, attraverso la campagna Riparte il futuro, promossa da Libera e Gruppo Abele, che tutti i dipendenti pubblici e i rappresentanti politici rispettino codici etici più efficaci e concretamente applicati.

Chiediamo insieme al Parlamento di votare per la cessazione immediata  di qualsiasi erogazione di denaro pubblico nei confronti di chi si è reso responsabile di questa vera e propria violazione dell’articolo 54 della Costituzione, secondo il quale il mandato istituzionale va assolto “con disciplina e onore”.

Firma ora per chiedere la sospensione immediata di qualsiasi vitalizio ai politici condannati.