Articoli con il tag “100giorni

Emanuele Prataviera, deputato Lega Nord, spiega i motivi della sua adesione a Riparte il futuro

09/05/2013 - in corruzione

commenti

Emanuele Prataviera, giovane deputato della Lega Nord, spiega i motivi della sua adesione alla campagna contro la corruzione Riparte il futuro. Prataviera è intervenuto all’assemblea dei braccialetti bianchi del 7 maggio ed è coinvolto nella formazione dell’intergruppo parlamentare per la modifica dell’art.416 C.P. sullo scambio elettorale politico-mafioso.


In Senato la prima Assemblea dei Braccialetti bianchi di Riparte il futuro. Con don Ciotti, Pietro Grasso, Laura Boldrini

06/05/2013 - in corruzione

commenti

riprendiamocilitalia-700px

Oltre 300 deputati e senatori, circa un terzo del Parlamento, si riuniscono il 7 maggio 2013 per la prima Assemblea dei “braccialetti bianchi”. Sono i parlamentari di diverse forze politiche che hanno aderito a “Riparte il Futuro”, la campagna contro la corruzione promossa da Libera e Gruppo Abele. Si sono impegnati in fase elettorale a rendere trasparente la propria candidatura e, una volta eletti, a modificare l’articolo 416 ter del Codice Penale sullo scambio elettorale politico-mafioso, entro 100 giorni dall’insediamento in Aula.

In concomitanza con il giro di boa del conto alla rovescia (meno 50 giorni) si tiene la prima riunione ufficiale nella prestigiosa Sala Zuccari del Senato, alla presenza di don Luigi Ciotti, presidente di Libera e Gruppo Abele, nonché del presidente del Senato Pietro Grasso e della presidente della Camera Laura Boldrini, entrambi “braccialetti bianchi” della prima ora. L’incontro, moderato dal direttore di RaiNews24 Monica Maggioni, segna l’inizio della lotta alla corruzione in sede parlamentare, dopo l’impasse politica del post-elezioni. Come indicato dal logo impresso sul braccialetto, #100 giorni, i tempi stringono: è necessario affrettarsi a modificare l’articolo 416 ter e a prendere altri importanti provvedimenti per combattere il fenomeno che blocca il futuro del nostro Paese. L’assemblea dei braccialetti bianchi è un’occasione di straordinaria importanza per rispondere alla richiesta di impegno che la società civile rivolge alla politica affinché il Parlamento si adoperi subito contro la corruzione. Le oltre 215 mila le firme raccolte online dall’inizio della campagna continuano a aumentare a ritmo crescente.

Nel corso dell’assemblea Alberto Vannucci, professore di Scienza Politica dell’Università di Pisa, illustrerà le priorità legislative per rendere più stringente il contrasto alla corruzione, sia dal lato della prevenzione che del contrasto, in relazione ai prossimi passi della campagna. Vale sempre sottolineare, infatti, come la corruzione sia uno dei motivi principali per cui il futuro dell’Italia è bloccato nell’incertezza. Pochi paesi dell’Unione Europea vivono il problema in maniera così acuta, come sottolinea anche il rapporto Ocse sull’Italia presentato lo scorso 2 maggio. Si tratta di un male profondo, fra le cause della disoccupazione, della crisi economica, dei disservizi del settore pubblico, degli sprechi e delle ineguaglianze sociali.

Ad oggi sono circa 300 i “braccialetti bianchi” in Parlamento. Fra questi, oltre ai presidenti di Camera e Senato, anche il presidente del Consiglio Enrico Letta, i ministri Maria Chiara Carrozza, Nunzia De Girolamo e Dario Franceschini. Durante l’assemblea prenderà la parola anche un parlamentare per ogni forza politica rappresentata.

Siamo tantissimi: se uniamo le forze, politici e società civile, potremo strappare l’Italia alle catene della corruzione. Solo senza corruzione Riparte il futuro.

L’appuntamento è in streaming sul canale Youtube del Senato. E live su Twitter (hashtag #100giorni)


Il conto alla rovescia è cominciato: contiamo insieme contro la corruzione

22/03/2013 - in corruzione

commenti

RIF-gagarin

Riparte il futuro entra finalmente nel vivo: è il momento di passare dalle promesse ai fatti. Grazie alle nostre firme, 276 parlamentari hanno preso l’impegno di modificare la normativa anticorruzione nei primi 100 giorni della legislatura.

Il conto alla rovescia è cominciato. Cosa puoi fare tu?

Aiutaci a ricordare a tutti i parlamentari col braccialetto bianco l’impegno preso con i 165.000 italiani che hanno firmato (e che continuano a firmare) la petizione. Entro 100 giorni, come segnala l’hashtag #100giorni che è impressa sul braccialetto, dovranno modificare l’articolo 416 ter sullo scambio elettorale politico-mafioso, punto chiave da cui far partire la lotta alla corruzione.

Se contiamo insieme la nostra richiesta avrà la forza di tante voci diverse.

Scegli un numero e scatta una foto da solo o con i tuoi amici. Disegnalo, gridalo, cantalo! Non ci sono regole. Pubblicheremo le immagini (o i video) migliori.  Ma fai attenzione al conteggio: si comincia da oggi 22 marzo con il -95 e si prosegue

-94, -93, -92 fino allo zero.

Come diceva Yuri Gagarin prima di compiere un’impresa che sembrava impossibile: “Mi sento bene, il morale è eccellente e pronto per partire”.

Uniti possiamo riuscire in questa missione, anche se può sembrare più difficile di volare nello spazio.
La lotta alla corruzione non può più aspettare: cominciamo a contare insieme!

Invia la tua foto con il conto alla rovescia a info@riparteilfuturo.it

-97


La clessidra dei 100 giorni è appena partita e c’è già una proposta di legge

19/03/2013 - in corruzione

commenti

clessidra_alone
Mancano 98 giorni, 11 ore e 22 minuti allo scadere dei 100 giorni. In questo tempo i braccialetti bianchi di Riparte il futuro dovranno riuscire a modificare la legge sullo scambio elettorale politico-mafioso, primo punto chiave della lotta alla corruzione in Italia.
Sono scesi solo pochi granelli di sabbia nella clessidra che segna il countdown e già l’attività parlamentare sul tema si è fatta intensa.
Dopo il DDL del Presidente del Senato, Pietro Grasso, al cui interno viene espressamente prevista la modifica del 416 ter sullo scambio elettorale politico-mafioso, arriva la Proposta di Legge di Francesco Sanna, deputato col braccialetto bianco, che risponde letteralmente all’impegno preso con Riparte il futuro. Una notizia molto importante perché trasforma immediatamente l’impegno in volontà opertativa.
Ecco un estratto dellla proposta di Francesco Sanna. leggi tutto


3,2,1 VIA! Il countdown di Riparte il futuro comincia adesso. 100 giorni perché i parlamentari rispettino l’impegno preso

18/03/2013 - in corruzione

commenti

276parlamentari

Ci siamo: il countdown di Riparte il futuro ha cominciato a far scorrere le ore e i minuti che mancano allo scadere dei fatidici 100 giorni. I Braccialetti bianchi, ovvero i 276 parlamentari che hanno aderito alla campagna contro la corruzione promossa da Libera e Gruppo Abele, si sono impegnati a potenziare entro questo termine l’articolo 416 ter del Codice Penale, che disciplina lo scambio elettorale politico mafioso.
I parlamentari col braccialetto al polso – su cui è stampata come pro memoria l’hashtag #100giorni – rappresentano già una sorta di intergruppo parlamentare trasversale, disposto a lottare sui temi dell’anticorruzione. Un gruppo che può vantare tra i suoi membri il nuovo Presidente della Camera Laura Boldrini e il nuovo Presidente del Senato Pietro Grasso.

L’ impegno a cambiare l’art. 416 ter potrà essere monitorato costantemente da tutti i cittadini grazie alla forza dello strumento web. Sul sito www.riparteilfuturo.it si potranno consultare pagine dei singoli parlamentari, conoscere il loro profilo, la situazione reddituale, eventuali conflitti di interesse, posizione giudiziaria e commentare direttamente il loro operato. Insomma un vero e proprio filo diretto tra cittadini e politici che si confrontano su un tema decisivo per il futuro del paese, soprattutto dal punto di vista economico. La corruzione infatti, oltre a logorare e a inquinare i rapporti sociali e le Iatituzioni, frena lo sviluppo e distrugge le opportunità di investimento e lavoro.

I parlamentari che non hanno ancora aderito alla campagna potranno da oggi diventare sostenitori compilando il form disponibile online. Più folto sarò l’intergruppo più possibilità ci saranno di perseguire la lotta alla corruzione all’interno delle Istituzioni.

Pronti, partenza, VIA!

SOSTIENI LA PETIZIONE, FIRMA ORA >>