Articoli con il tag “416ter

416ter passa al Senato: ecco i nomi dei senatori favorevoli, contrari e astenuti

29/01/2014 - in corruzione

commenti

Il Senato ha approvato la riforma del voto di scambio politico-mafioso. È una grande notizia per l’Italia e l’applauso va anche a tutti i cittadini che hanno firmato e continuano a firmare la petizione Riparte il futuro per portare a termine questa battaglia alla Camera. La campagna ha raccolto in circa un anno oltre 377.000 firme e circa 350 parlamentari, cosiddetti “braccialetti bianchi”, si sono pubblicamente impegnati a far approvare in breve tempo questa riforma di legge necessaria per intraprendere una efficace lotta alla corruzione nel nostro Paese..

Vediamo come si sono espressi i singoli senatori al momento del voto in Aula. Indichiamo con la sigla “bb” anche chi tra loro ha rispettato o meno il proprio impegno di “braccialetto bianco”.

Dettagli seduta n. 176 del 28 gennaio 2014: Presidente: Pietro Grasso. Presenti: 240. In congedo o in missione: 35 Numero legale: 143. Maggioranza: 120. Votanti: 238. Favorevoli: 168. Contrari: 4. Astenuti: 66

HANNO VOTATO A FAVORE

AIROLA Alberto, M5S bb
ALBANO Donatella, PD bb
ANGIONI Ignazio, PD
ANITORI Fabiola, Misto
ARRIGONI Paolo, LN-Aut
ASTORRE Bruno, PD bb
BAROZZINO Giovanni, Misto bb
BATTISTA Lorenzo, M5S bb
BELLOT Raffaela, LN-Aut
BENCINI Alessandra, M5S bb
BERGER Hans, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE
BERTOROTTA Ornella, M5S
BIANCO Amedeo, PD
BISINELLA Patrizia, LN-Aut
BITONCI Massimo, LN-Aut
BLUNDO Rosetta Enza, M5S
BOCCHINO Fabrizio, M5S
BORIOLI Daniele Gaetano, PD bb
BOTTICI Laura, M5S bb
BROGLIA Claudio, PD
BUCCARELLA Maurizio, M5S bb
BUEMI Enrico, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE
BULGARELLI Elisa, M5S
CALDEROLI Roberto, LN-Aut
CALEO Massimo, PD bb
CAMPANELLA Francesco, M5S
CANDIANI Stefano, LN-Aut
CANTINI Laura, PD bb
CAPACCHIONE Rosaria, PD bb
CAPPELLETTI Enrico, M5S
CARDINALI Valeria, PD bb
CASSON Felice, PD bb
CENTINAIO Gian Marco, LN-Aut
CERVELLINI Massimo, Misto bb
CIOFFI Andrea, M5S
CIRINNA’ Monica, PD bb
COCIANCICH Roberto, PD bb
COLLINA Stefano, PD
COMAROLI Silvana Andreina, LN-Aut
CONSIGLIO Nunziante, LN-Aut
COTTI Roberto, M5S
CRIMI Vito Claudio, M5S bb
CUCCA Giuseppe Luigi Salvatore, PD
CUOMO Vincenzo, PD bb
D’ADDA Erica, PD
D’ONGHIA Angela, PI bb
DALLA ZUANNA Gianpiero, SCpI
DE BIASI Emilia Grazia, PD bb
DE CRISTOFARO Peppe, Misto
DE MONTE Isabella, PD bb
DE PETRIS Loredana, Misto bb
DE PIETRO Cristina, M5S
DE PIN Paola, Misto
DE POLI Antonio, PI bb
DEL BARBA Mauro, PD bb
DELLA VEDOVA Benedetto, SCpI
DI GIORGI Rosa Maria, PD bb
DIRINDIN Nerina, PD bb
DIVINA Sergio, LN-Aut
DONNO Daniela, M5S
ENDRIZZI Giovanni, M5S bb
ESPOSITO Stefano, PD
FABBRI Camilla, PD bb
FATTORI Elena, M5S
FAVERO Nicoletta, PD bb
FEDELI Valeria, PD bb
FERRARA Elena, PD bb
FILIPPI Marco, PD bb
FILIPPIN Rosanna, PD bb
FINOCCHIARO Anna, PD bb
FISSORE Elena, PD
FORNARO Federico, P bb
FRAVEZZI Vittorio, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE bb
GAETTI Luigi, M5S
GATTI Maria Grazia, PD
GHEDINI Rita, PD bb
GIARRUSSO Mario Michele, M5S
GINETTI Nadia, PD bb
GOTOR Miguel, PD
GRANAIOLA Manuela, PD bb
GUERRIERI PALEOTTI Paolo, PD
ICHINO Pietro, SCpI bb
IDEM Josefa, PD
LAI Bachisio Silvio, PD bb
LANIECE Albert, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE
LANZILLOTTA Linda, SCpI
LEPRI Stefano, PD bb
LO GIUDICE Sergio, PD bb
LO MORO Doris, PD bb
LONGO Fausto Guilherme, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE
LUCHERINI Carlo, PD
LUCIDI Stefano, M5S bb
LUMIA Giuseppe, PD bb
MANASSERO Patrizia, PD bb
MANGILI Giovanna, M5S
MARAN Alessandro, SCpI
MARCUCCI Andrea, PD
MARGIOTTA Salvatore, PD
MARINO Mauro Maria, PD
MARTINI Claudio, PD
MARTON Bruno, M5S bb
MATTESINI Donella, PD bb
MATURANI Giuseppina, PD
MICHELONI Claudio, PD
MIGLIAVACCA Maurizio, PD bb
MINEO Corradino, PD bb
MIRABELLI Franco, PD bb
MOLINARI Francesco, M5S
MONTEVECCHI Michela, M5S bb
MORGONI Mario, PD bb
MORONESE Vilma, M5S
MORRA Nicola, M5S bb
MOSCARDELLI Claudio, PD
MUCCHETTI Massimo, PD
MUNERATO Emanuela, LN-Aut
MUSSINI Maria, M5S bb
ORRU’ Pamela Giacoma Giovanna, PD
PADUA Venera, PD bb
PAGLIARI Giorgio, PD bb
PAGLINI Sara, M5S
PALERMO Francesco, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE
PANIZZA Franco, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE bb
PARENTE Annamaria, PD
PEGORER Carlo, PD
PETRAGLIA Alessia, Misto bb
PETROCELLI Vito Rosario, M5S
PEZZOPANE Stefania, PD bb
PIGNEDOLI Leana, PD bb
PIZZETTI Luciano, PD bb
PUGLIA Sergio, M5S bb
PUGLISI Francesca, PD bb
PUPPATO Laura, PD bb
RANUCCI Raffaele, PD
RICCHIUTI Lucrezia, PD bb
ROMANI Maurizio, M5S
ROSSI Gianluca, PD bb
RUSSO Francesco, PD bb
RUTA Roberto, PD
SANGALLI Gian Carlo, PD bb
SANTANGELO Vincenzo, M5S
SANTINI Giorgio, PD bb
SCALIA Francesco, PD
SCIBONA Marco, M5S bb
SERRA Manuela, M5S
SILVESTRO Annalisa, PD
SIMEONI Ivana, M5S bb
SOLLO Pasquale, PD bb
SONEGO Lodovico, PD
SPILABOTTE Maria, PD bb
SPOSETTI Ugo, PD
STEFANI Erika, LN-Aut
STEFANO Dario, Misto bb
SUSTA Gianluca, SCpI
TAVERNA Paola, M5S
TOCCI Walter, PD
TOMASELLI Salvatore, PD bb
TONINI Giorgio, PD bb
TRONTI Mario, PD
TURANO Renato Guerino, PD
URAS Luciano, Misto bb
VACCARI Stefano, PD bb
VACCIANO Giuseppe, M5S bb
VALENTINI Daniela, PD bb
VATTUONE Vito, PD
VERDUCCI Francesco, PD bb
VOLPI Raffaele, LN-Aut
ZANDA Luigi, PD bb
ZANONI Magda Angela, PD bb

HANNO VOTATO CONTRO

BARANI Lucio, GAL
COMPAGNA Luigi, NCD
DAVICO Michelino, GAL
DI GIACOMO Ulisse, NCD

SI SONO ASTENUTI

ALBERTI CASELLATI Maria Elisabetta, FI-PdL XVII
ALICATA Bruno, FI-PdL XVII
AMORUSO Francesco Maria, FI-PdL XVII
ARACRI Francesco, FI-PdL XVII
AUGELLO Andrea, NCD
AZZOLLINI Antonio, NCD
BERNINI Anna Maria, FI-PdL XVII
BIANCONI Laura, NCD
BILARDI Giovanni, NCD
BONFRISCO Anna Cinzia, FI-PdL XVII
BRUNI Francesco, FI-PdL XVII
BRUNO Donato, FI-PdL XVII
CALIENDO Giacomo, FI-PdL XVII
CARIDI Antonio Stefano, NCD
CASSANO Massimo, NCD
CERONI Remigio, FI-PdL XVII
CHIAVAROLI Federica, NCD
COMPAGNONE Giuseppe, GAL
CONTE Franco, NCD
D’ALI’ Antonio, NCD
D’ASCOLA Nico, NCD
DALLA TOR Mario, NCD
DE SIANO Domenico, FI-PdL XVII
FALANGA Ciro, FI-PdL XVII
FASANO Enzo, FI-PdL XVII
FERRARA Mario, GAL
FLORIS Emilio, FI-PdL XVII
FORMIGONI Roberto, NCD
GALIMBERTI Paolo, FI-PdL XVII
GENTILE Antonio, NCD
GIOVANARDI Carlo, NCD
IURLARO Pietro, FI-PdL XVII
LANGELLA Pietro, GAL
LIUZZI Pietro, FI-PdL XVII
LONGO Eva, FI-PdL XVII
MALAN Lucio, FI-PdL XVII
MANCUSO Bruno, NCD bb
MARIN Marco, FI-PdL XVII
MATTEOLI Altero, FI-PdL XVII
MAURO Giovanni, GAL
MAZZONI Riccardo, FI-PdL XVII
MESSINA Alfredo, FI-PdL XVII
MINZOLINI Augusto, FI-PdL XVII
MUSSOLINI Alessandra, FI-PdL XVII bb
PAGANO Pippo, NCD
PAGNONCELLI Lionello Marco, FI-PdL XVII
PALMA Nitto Francesco, FI-PdL XVII
PELINO Paola, FI-PdL XVII
PERRONE Luigi, FI-PdL XVII
PICCINELLI Enrico, FI-PdL XVII
PICCOLI Giovanni, FI-PdL XVII
RAZZI Antonio, FI-PdL XVII
REPETTI Manuela, FI-PdL XVII
ROMANI Paolo, FI-PdL XVII
ROSSI Luciano, NCD
SACCONI Maurizio, NCD
SCIASCIA Salvatore, FI-PdL XVII
SCILIPOTI Domenico, FI-PdL XVII
SCOMA Francesco, FI-PdL XVII
SIBILIA Cosimo, FI-PdL XVII
TARQUINIO Lucio Rosario Filippo, FI-PdL XVII
VICECONTE Guido, NCD
VILLARI Riccardo, FI-PdL XVII
ZANETTIN Pierantonio, FI-PdL XVII
ZIZZA Vittorio, FI-PdL XVII
ZUFFADA Sante, FI-PdL XVII

PARLAMENTARI IN CONGEDO O  IN MISSIONE PER CONTO DEL SENATO

BERTUZZI Maria Teresa, PD bb
BIGNAMI Laura, M5S
BUBBICO Filippo, PD
CASINI Pier Ferdinando, PI
CATALFO Nunzia, M5S
CATTANEO Elena, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE
CHITI Vannino, PD bb
CIAMPI Carlo Azeglio, Misto
CORSINI Paolo, PD bb
CROSIO Jonny, LN-Aut
D’ANNA Vincenzo, GAL
ESPOSITO Giuseppe, NCD
FAZZONE Claudio, FI-PdL XVII
GAMBARO Adele, Misto
GASPARRI Maurizio, FI-PdL XVII
GIACOBBE Francesco, PD
GIRO Francesco Maria, FI-PdL XVII
GUALDANI Marcello, NCD
GUERRA Maria Cecilia, PD
LATORRE Nicola, PD
LEZZI Barbara, M5S
MANCONI Luigi, PD
MAURO Mario, PI
MINNITI Marco, PD
MONTI Mario, SCpI
NENCINI Riccardo, Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE
ORELLANA Luis Alberto, M5S
PEPE Bartolomeo, M5S
PIANO Renzo, Misto
PINOTTI Roberta, PD bb
QUAGLIARIELLO Gaetano, NCD
SAGGESE Angelica, PD bb
SCAVONE Antonio Fabio Maria, GAL bb
STUCCHI Giacomo, LN-Aut
VICARI Simona, NCD


Luigi Ciotti sull’approvazione in Senato del 416ter

28/01/2014 - in corruzione

commenti

ciotti_card6

L’approvazione del Senato della modifica del 416ter – norma che colpisce lo scambio elettorale politico-mafioso – è una bella notizia.

L’auspicio, ora, è che la Camera dei Deputati trasformi definitivamente questa proposta in una legge dello Stato rispondendo concretamente alla sollecitazione di oltre 377 mila cittadini che hanno firmato la petizione della campagna Riparte il futuro promossa da Libera e Gruppo Abele.

La lotta alla corruzione è infatti una priorità non solo etica ma economica: non meno delle mafie, la corruzione è furto di bene comune, furto di diritti e di speranze, di opportunità e di lavoro. Ed è soprattutto un impegno che deve coinvolgerci tutti, toccare le coscienze laiche e quelle religiose, stimolare una comune ricerca di giustizia e di verità.

«La corruzione odora di putrefazione» ci ha ricordato Papa Francesco, sottolineando l’insidia di un crimine che trova sempre «il modo di salvare le apparenze».

È estremamente importante che la norma definisca il reato non più solo attraverso il criterio, ormai insufficiente, dello scambio in denaro, ma chiamando in causa le “altre utilità” e “promesse” (informazioni sensibili, raccomandazioni, prestazioni sessuali, protezioni dai controlli e così via) attraverso cui si può sviluppare un rapporto corruttivo.

Si tratta però solo di un primo passo, di un doveroso atto politico di trasparenza e bonifica delle istituzioni democratiche.

Reati diffusi al punto da diventare costume, chiedono non solo leggi all’altezza ma l’impegno di tutti noi a volerle e sostenerle attraverso le scelte e i comportamenti quotidiani. La legalità non può fare mai a meno della corresponsabilità.

E corresponsabilità, a questo punto, è arrivare non solo alla definitiva approvazione del 416ter ma, prima possibile, a una più generale legge sulla corruzione dotata di quelle misure (confisca dei beni ai corrotti; pene adeguate per “reati civetta” come il falso in bilancio, l’autoriciclaggio, l’evasione fiscale; trasparenza del sistema sanitario) necessarie per rendere il nostro Paese una comunità dove l’interesse economico coincida finalmente con l’interesse sociale, con la dignità e la libertà di tutti.

Luigi Ciotti

FIRMA LA PETIZIONE>>


Il Senato ha votato sì alla riforma del voto di scambio. Firmiamo tutti perché diventi legge alla Camera!

28/01/2014 - in corruzione

commenti

senato_si_card
Il Senato ha votato a favore del testo di modifica del 416ter! Questo significa che chi promette al mafioso, in cambio di voti, ad esempio informazioni su appalti, posti di lavoro, cariche influenti, protezione dalle forze di polizia e non solo erogazione di denaro, potrà essere perseguito dalla legge.
(240 presenti, 237 votanti, 168 favorevoli, 4 contrari, 66 astenuti)

È un grande passo per la campagna Riparte il futuro, promossa da Libera e Gruppo Abele, che da un anno a questa parte ha raccolto oltre 377mila firme di italiani per chiedere a gran voce l’inserimento delle parole “altra utilità” tra le ragioni dello scambio.

Sono molti i senatori che nel corso del dibattito in Aula hanno citato la campagna e la forte richiesta di cambiamento proveniente dalla società civile.

Ma la nostra battaglia per modificare il 416ter non è ancora finita: la norma dovrà ora passare dalla Commissione giustizia della Camera e poi definitivamente approvata dall’Aula.
È fondamentale diffondere la petizione, facendola firmare a quanti più amici possibile, perché più numerosi saremo più potremo farci ascoltare.
E solo così… riparte il futuro.

FIRMA ORA

 


I tentacoli della corruzione fanno affondare il nostro Paese. La riforma del 416ter è il primo passo per combatterla

28/01/2014 - in corruzione

commenti

825495

Per scambio elettorale politico-mafioso si intende il patto che avviene tra membri appartenenti alle Istituzioni e membri della criminalità organizzata in occasione del voto. Un patto che ha effetti devastanti sulla società, sull’economia, sulle nostre vite.

Ad oggi la legislazione non riesce a garantire una adeguata tutela dall’infiltrazione delle mafie della vita istituzionale del nostro Paese, poiché l’articolo 416 ter del Codice Penale considera solamente il denaro come termine di baratto in cambio di “protezione” elettorale. Molto più spesso, invece, il patto si basa su promesse di informazioni su appalti pubblici, posti di lavoro da garantire ai clan presenti sul territorio, salvaguardia dall’azione repressiva ostacolando in diversi modi il lavoro delle forze di polizia, ma anche poltrone e cariche influenti.

Riparte il futuro chiede che la norma venga riformulata con l’aggiunta della voce “altra utilità” tra le ragioni dello scambio, con l’effetto di allargare l’applicazione della legge stessa.

Se non provvediamo a compiere questa e altre riforme, la logica del favore continuerà a sostituire quella del diritto e del merito, qualunque provedimento economico sarà inefficace, perché le risorse si perderanno negli scambi corrotti avvantaggiando le realtà criminali.  Diminuendo la credibilità nazionale, sarà sempre più difficile attrarre investimenti esteri e nuove opportunità di lavoro, specialmente per i giovani.

Alle 12 si vota in Senato la riforma del 416ter: guarda la diretta streaming e firma la petizione>>


Commissione Garofoli: “Riformare il voto di scambio”

28/01/2014 - in corruzione

commenti

Pochi giorni fa è stato presentato dal governo il Rapporto della “Commissione per l’elaborazione di proposte in tema di lotta, anche patrimoniale, alla criminalità organizzata”, presieduta da Roberto Garofoli. Si intitola “Per una moderna politica antimafia” e tra i diversi temi (alcuni molto utili anche alla lotta alla corruzione, come il perseguimento del reato di autoriciclaggio), affronta la riforma della norma sul voto di scambio nella Parte III – Capitolo II (p. 111 e seguenti).

In estrema sintesi, la Commissione, così come proposto da Riparte il futuro fin dal gennaio 2013, auspica l’aggiunta della voce “altra utilità” al fine di ampliare l’applicazione della legge a tutte quelle situazioni in cui l’oggetto dello scambio non è il semplice denaro.
Inoltre, chiede l’inserimento delle “promesse” all’interno del corpo normativo, ponendosi quindi in continuità con il testo di riforma proposto e approvato all’unanimità dalla Commissione Giustizia del Senato.

Auspichiamo, quindi, che si continui sulla strada intrapresa dalla Commissione Giustizia del Senato e indicata anche dalla “Commissione Garofoli”.

Oggi 28 gennaio, dalle 12, sarà possibile assistere al voto dell’Aula sul sito di Riparte il futuro.

 

 


Oggi è previsto in Senato il voto per la riforma dello scambio elettorale politico-mafioso: firma se vuoi il sì!

28/01/2014 - in corruzione

commenti

Inizia alle ore 12 la seduta pubblica in Senato per discutere il ddl sul voto di scambio politico-mafioso. Il provvedimento è stato richiesto da oltre 376.000 italiani, firmatari della petizione “Riparte il futuro” promossa da Libera e Gruppo Abele. Si tratta di una riforma cruciale per intraprendere una reale battaglia contro la corruzione in Italia. Il voto di scambio infatti è il principale viatico che permette l’infiltrazione della criminalità otganizzata nella vita istituzionale, e quindi economica, del nostro Paese. Seguiremo l’Assemblea in diretta streaming e abbiamo bisogno del contributo di tutti per accendere i riflettori su questo momento fondamentale per il nostro futuro.

Firma per unirti alla voce dell’Italia consapevole dell’importanza di questa riforma


Pietro Grasso: dopo le dichiarazioni di La Barbera e la solidarietà dei senatori, un nuovo invito ad approvare presto il 416ter

24/01/2014 - in corruzione

commenti

“Era tutto pronto: i telecomandi, l’esplosivo e il furgone modificato per compiere un attentato contro il giudice. Doveva avvenire a Monreale, dove c’era la casa dei suoceri”, con queste parole il collaboratore di giustizia Gioacchino La Barbera ha rivelato nella 18° udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia che tra i bersagli di Cosa Nostra c’era anche Pietro Grasso, ex procuratore di Palermo oggi presidente del Senato.

Ieri mattina, dopo la prima fase di discussione sulla riforma del 416 ter sul voto di scambio politico-mafioso, molti senatori hanno dichiarato in Aula la solidarietà al Presidente, con parole sentite e commosse per ricordare il suo impegno in una battaglia ancora aperta.
La votazione del provvedimento, un passo necessario per impedire che le mafie entrino nella politica mediante la compravendita dei voti, è stata purtroppo rinviata a martedì 28.
375.000 firmatari della petizione Riparte il futuro avevano chiesto che la legge fosse modificata in 100 giorni dopo le elezioni dello scorso febbraio.
Non è andata così ma nessuno ha intenzione di rinunciare, neanche molti dei parlamentari che ancora oggi in Parlamento indossano il braccialetto bianco simbolo dell’impegno preso con tanti cittadini (vedi lo stesso Pietro Grasso in foto).

Pietro Grasso ha commentato così su Facebook:

Ringrazio i senatori di tutte le forze politiche, il presidente Letta e la presidente Boldrini per la vicinanza nei miei confronti dopo le dichiarazioni rese oggi dal pentito La Barbera. Questi gesti mi hanno colpito e commosso. In questo momento il mio abbraccio va ai tanti magistrati in prima linea a Palermo, a Trapani, a Caltanissetta e in tutte le sedi dove si combatte, a rischio della vita, la criminalità in ogni sua forma.
Un motivo in più per approvare rapidamente e tutti insieme le norme contro il voto di scambio politico-mafioso, contro la criminalità e la corruzione.

FIRMA LA PETIZIONE >>

Grasso_Bracciale_05_pd


416 ter: voto al Senato rinviato a martedì 28 gennaio

23/01/2014 - in corruzione

commenti

ancora-2

La discussione sul testo di riforma del 416 ter si è prolungata stamane in Senato con toni sostenuti. Dopo una riunione dei capigruppo convocata dal Presidente Pietro Grasso è stato deciso un rinvio a martedì 28 gennaio, ore 12.

La campagna Riparte il futuro, con i suoi 375.000 firmatari, auspica che per quella data l’Aula approvi il testo così come formulato dalla Commissione Giustizia del Senato. È il primo passo necessario per intraprendere una efficace battaglia contro la corruzione nel nostro Paese.

Gli italiani firmatari della campagna Riparte il futuro aspettano il sì.

Qui il resoconto stenografico del dibattito odierno


Il Senato vota il 416ter: la diretta streaming dall’Aula

22/01/2014 - in corruzione, Politico e digitale

commenti

senato-scienze-politiche-webtv-universitaria-università-federicotv-610x225

22 gennaio: l’Aula del Senato discute e vota la modifica dell’articolo 416ter del Codice penale sullo scambio elettorale politico mafioso. La Commissione giustizia del Senato ha approvato un testo che recepisce in pieno, rafforzandola, la richiesta di Riparte il futuro. Oltre 375.000 italiani attendono da mesi il sì.

Guarda e diffondi lo streaming della votazione >>