Articoli con il tag “Digital Venice

Digital Venice, l’innovazione riparte dalla laguna

07/07/2014 - in Politico e digitale

commenti

Schermata 2014-07-07 alle 12.07.00

È proprio da qui, dalla laguna in cui si è consumato lo scandalo del Mose, che l’Italia lancia un messaggio forte e chiaro all’Europa: la chiave per lo sviluppo economico sostenibile e per creare nuova occupazione è l’innovazione digitale, su cui devono concentrarsi le migliori energie di tutti. Comincia oggi Digital Venice 2014, l’evento ospitato dal Comune di Venezia e promosso dalla Presidenza italiana del Consiglio europeo con il sostegno della Commissione Europea, che riunirà politica, imprenditoria e innovazione per una settimana di conferenze, workshop e open forum sui temi caldi di questo settore in espansione.

Destinato a ripetersi ogni anno, l’incontro stigmatizza l’inizio del semestre di Presidenza italiana in Europa e pone l’accento sugli intenti del governo italiano in materia di innovazione digitale. La  “Venice Declaration”, che riassumerà la visione e le raccomandazioni raccolte durante la settimana, saranno presentate dalla Presidenza italiana al prossimo Consiglio Digital. All’evento parteciperanno anche Matteo Renzi, il vicepresidente della Commissione europea Neelie Kroes, altri responsabili politici di spicco provenienti dagli Stati membri dell’Unione e i rappresentanti delle principali aziende digitali internazionali.

Tra le varie iniziative previste c’è anche #restarteurope, cinque workshop a cura di Microsoft e StartupItalia! dedicati ai giovani talenti per costruire un’Europa digitale. 300 innovatori, funzionari governativi, esperti e ricercatori si confronteranno con i presenti e con la rete su 5 argomenti chiave: digital education/skills, digital economy, digital job, digital democracy e città digitali.

Ovviamente parteciperemo anche noi, portando l’esperienza di Riparte il futuro, e della sua versione internazionale Restarting the future, nell’utilizzo dei mezzi digitali per la battaglia contro la corruzione. Non solo per una questione di omonimia abbiamo il dovere di fare la nostra parte in questo importante percorso.